Sul quotidiano, la violenza, la necessità. (parte 2)

Sul quotidiano, la violenza, la necessità. (parte 2)

Avevamo detto anteriormente, che davanti a un mondo che promette felicità e miracoli, troviamo un essere umano frustrato, a volte violento, isolato, senza futuro.

In questa condizione, davanti a situazione che la superano, la persona sente di non avere opzioni, si sente obbligata a compiere azioni che non vuole, sente contraddizione, disagio, sofferenza, e paradossalmente, invece di opporsi alla causa che apparentemente la costringe a compiere quell'azione contro le proprie credenze o convinzioni, cambia l'interpretazione dei fatti, modifica le ragione che sostengono le sue credenze, ed elabora una risposta che giustifica la sua azione sbagliata. Questo produce dissociazione psichica, disagio, sofferenza, solitudine.

E così ci troviamo davanti un soggetto confuso, che non percepisci che tutta questa sofferenza sta coprendo, oscurando, bisogni molto sottili, che non sono del tipo di sopravvivenza: sta coprendo bisogni che avvicinano alla felicità, all'unità interiore, alla percezione di un futuro più ampio e profondo: questo falso adattamento, questo falso accostamento al sistema, sta coprendo bisogni esistenziali. 

Perché se tutto fosse istinto di autoconservazione e di sopravvivenza, se tutto fosse mangiare, dormire e procreare, si tutto fosse avere di tutto e di più, non ci preoccuperemo di tutte queste cose sullo spirito, i cieli, gli inferni e l'aldilà.

A questo punto possiamo affermare che l'uomo è un essere storico e sociale che cerca la trascendenza come l’oggetto finale dell'atto di completamento della sua coscienza. 

Chiameremo intento questo atto, che potremmo definire come: l'impulso permanente e continuo della coscienza per raggiungere la conoscenza, per raggiungere l'oggetto che la completa .

Bene, questa chiacchiera continuerà nella parte 3. A presto. E che l'universo vi porte pace, forza e allegria.


P.S. Il documento completo in PDF lo travate in: https://docs.google.com/document/d/1lzc4VVevDWaU8QZzbvCI1BGTKupg7fNB_kCf1SYWSk0/edit?usp=sharing
Visita il blog
https://www.xn--antnmor-fwa1n.com/
https://www.antònmorà.com/2022/06/sulquotidiano-la-violenza-la-necessita_93.html